C.A.I. - S.A.T.

SEZIONE DI TRENTO

HOME PAGE

Alpinismo giovanile Attività escursionistica Attività botanica Sci Club
 

 

 

ATTIVITA' CULTURALE 2016

 

Cari Soci e Socie

anche nel 2016 la programmazione delle serate culturali ha visto un’ampia presenza di soci e simpatizzanti, confermando l'interesse per le proposte culturali offerte.

Il ciclo di serate si è aperto il 19 gennaio con Efrem Ferrari che ha presentato UN FIUME, TRE CATENE, CINQUE 8.000 alla scoperta del Gilgit-Baltistan, la frontiera montuosa del Pakistan, racconto per immagini di un territorio dove si incontrano Himalaya, Karakorum e Hindu Kush, delle sue montagne, dei suoi passi e delle sue genti, del Parco Naturale del Karakorum Centrale, per finire con la presentazione del percorso della grande traversata dei ghiacciai Biafo e Hispar, il più vasto sistema glaciale al di fuori delle zone polari.

Il 2 febbraio il programma è proseguito con GIAPPONE: IL SENTIERO DEI PELLEGRINI, 1200 km a piedi tra gli 88 templi dell'isola di Shikoku, di Luigi Nicoletti, il quale ha presentato un video del viaggio che nella primavera del 2015 lo ha portato in Giappone per affrontare un classico pellegrinaggio di 1200 chilometri, il Shikoku Henro, che si svolge  in un paesaggio unico, tipico della regione più rurale e meno densamente popolata del Giappone, dove gli ambienti trasformati dagli uomini colpiscono per una sorta di osmosi tra il mondo dell’arte e quello della quotidianità, e i templi accolgono la vita di tutti i giorni dei cittadini.

Il 9 febbraio, con YUKON RIVER CANOE 2014 - dal Canada all’Alaska 1300 km nel selvaggio Nord, sono stati  ospiti Maurizio Belli e Fulvio Giovannini, che  con suggestive immagini hanno presentato il loro  avventuroso viaggio in canoa nella parte più selvaggia del quarto fiume al mondo per portata d’acqua, lo Yukon River, un'affascinante avventura nel  Grande Nord fin sopra il Circolo Polare Artico, con oltre 1300 km percorsi in appena 12 giorni, con il minimo materiale possibile al seguito.

Paolo Dallapè è stato il protagonista della serata del 16 febbraio con VARIAZIONI D’AFRICA Algeria, Guinea, Namibia, dove ha presentato le sue esperienze di viaggio in Africa - in aree molto diverse tra loro come il deserto algerino, le savane e i deserti namibiani, le foreste della Guinea - alla scoperta di luoghi incantati, per quanto possibile senza programmi fissi né alberghi da raggiungere la sera, ma un posto dove piantare la tenda la notte, vivere nell'ambiente naturale, aprirsi all’incontro con le popolazioni locali.

Il 1 marzo è stata la volta di Mirco Elena con GUNUNG API Montagne di fuoco dell’Indonesia,  che -  dopo un'introduzione generale alla tematiche dei vulcani e una breve presentazione dell'Indonesia, paese ricchissimo di “montagne di fuoco” (traduzione letterale di “vulcano” in lingua indonesiana), ha descritto in termini storico escursionistici alcuni dei più significativi di questi, tra cui il Krakatoa, il Tambora, il Merapi, il colossale Rinjani, lo svettante Semeru, lo Ijen - dove i locali estraggono lo zolfo in condizioni davvero infernali, e il Lusi, il più grande vulcano di fango del mondo.

Pierandrea Krentzlin è stato il protagonista della serata del 15 marzo con la proiezione di NAMASTE' - Nepal tra terra e cielo - Il giro dell'Annapurna che ha descritto il trekking lungo circa 220 km attorno al massiccio dell’Annapurna, 16 giorni di cammino sull'affascinante percorso che parte da Besishar,  attraversa la Marsyangdi Valley e giunge al punto più alto di tutto il trekking, il Thorong La a metri 5416, per poi scendere a Muktinath, punto di incontro delle religioni buddista e hindu e risalire  fino a Gorepani  al cospetto di Daulagiri, Nilgiri Sud, Annapurna.

Il tema della serata del 29 marzo è stato L’ANIMA DEL GRAN ZEBRÙ - dall'Aconcagua al Gran Zebrù tra misteri e alpinisti dove Davide Chiesa - attraverso immagini e filmati - ha  inizialmente condotto il pubblico alla scoperta dell'Aconcagua, raccontando anche aspetti che difficilmente vengono filmati e detti in una spedizione, per poi proseguire con la presentazione del suo libro sul GRAN ZEBRU', che ha offerto l'occasione di sentir parlare del mistero irrisolto della prima salita, della  più elevata battaglia della “Grande Guerra” che proprio qui si è svolta, della difficile parete ovest, dell’impresa di Kurt Diemberger sulla grande meringa.

Evelyn Peruzzi nella serata del 12 aprile ha presentato il filmato-reportage STOK KANGRI: 6153 TREKKING E OLTRE Trekking nell’Himalaya del Ladakh,  accompagnando i presenti in un suggestivo viaggio  iniziato a Leh (capoluogo del Ladakh) che -  insieme con due amici, una guida, un conducente di cavalli e asino, un cuoco ed un aiuto cuoco -  l'ha condotta a visitare alcuni dei più importanti monasteri della zona ed infine a salire sullo Stok Kangri, una cima di 6153 m la cui ascesa ha impegnato il gruppo per 6 giorni.

Il 26 aprile, nel corso della serata che ha proposto LA NUOVA ZELANDA IN BICICLETTA Agli antipodi sulle isole dei Maori, Alessandro de Bertolini ha raccontato come - con gli amici di sempre - ha concretizzato il progetto  di un viaggio in bicicletta che, iniziato ad Auckland, la capitale della Nuova Zelanda, è proseguito per 1600 chilometri verso il sud in una varietà di scenari pittoreschi di pianure, montagne, tratti costieri, nevai, geyser, soffioni, sorgenti calde, silenzio, natura e aria libera.

Il programma 2016 è stato proposto dalla commissione culturale, che ha curato il calendario.

Un sincero ringraziamento a tutti i soci ed i simpatizzanti, agli ospiti delle serate ed a tutte le persone che hanno collaborato alla realizzazione delle attività.

 

 

Excelsior!

 

Per la Commissione

Ugo Scorza

 

 

© SAT - Sezione di Trento - pw 12/2016