C.A.I. - S.A.T.

SEZIONE DI TRENTO

HOME PAGE

Alpinismo Giovanile Attività Culturali Attività Botanica Sci Club
 

 

ATTIVITA' BOTANICA 2017

             

Domenica 16 maggio – Da Pregasina a Passo Rocchetta

Il cielo era tutto sereno……. Una buona partenza per ammirare dalla cresta raggiunta il lago di Garda, vasto specchio azzurro fra pareti rocciose calcaree scavate dal ghiacciaio ed ora in parte coperte di vegetazione mediterranea.

L’uscita primaverile è stata proposta per ammirare alcuni endemismi della zona prealpina come Daphne petraea: pianta bassa legnosa che vegeta fra le crepe delle rocce calcaree strapiombanti sulla Gardesana Occidentale e Corthusa mattioli una violaciocca che abbonda sui detriti di cresta e relegata ad ovest del fiume Adige.

La fioritura del prato antistante la Malga Palaer ha permesso di ammirare Orchis mascula, Linum alpinum, Paradisea liliastrum.

Il ritorno è stato effettuato ripercorrendo in cresta una parte del percorso, quindi siamo tornati a Bocca Larici per ripercorrere la strada forestale fatta al mattino che ci ha riportato a Pregasina.

 

Daphne petraea

 

Domenica 16 luglio – Monte Tonale Orientale

Il percorso ad anello iniziato al Passo del Tonale ha incontrato l’approvazione e il gradimento del gruppo.

Le rocce metamorfiche del luogo ad alto contenuto di quarzo determinano la crescita di piante acidofile che prediligono quei terreni e insolite a noi trentini circondati dalle Prealpi calcaree.

Da ammirare percorrendo i verdi prati in salita verso la “Città morta” Astragalus penduliflorus, Laserpitium halleri, Potentilla grandiflora, Arnica montana e Senecio doronicum.

Più in alto fra le roccette in disfacimento abbiamo visto Gypsophila repens, Saussurrea discolor, Oxytropis halleri: una non comune leguminosa con racemi azzurri rosati e foglie argentate.

Abbiamo visitato i ruderi della “Città morta” caserme della guerra 1914/1918 e nel laghetto sottostante pieno di girini gli Eriophori, piante di palude facevano sfoggio dei loro pennacchi piumosi.

Il ritorno si è effettuato nel bosco, tagliando in diagonale il fianco del crinale e passando davanti al forte Saccarana siamo tornati al punto di partenza.

Meteo eccellente.

 

ATTIVITÀ BOTANICA 2018

 

10 giugno – Pasubio- Col Santo

La gita è mirata a godere la spettacolare fioritura di Paradisea liliastrum e di altre specie come Gentiana lutea, Gymnadenia conopsea, Dacthyloriza sambucina, Traunsteineri globosa abbondanti di primavera sui prati.

 

8 luglio – Alpi Venoste Occidentali

L’escursione è mirata ad osservare fioriture particolari di alta quota come Gentiana nivalis, Coeloglossum viride, Lloydia serotina.

 

Nel mese di ottobre è programmata un’uscita nella zona del Brenta settentrionale.

L’uscita si propone di osservare la tavolozza dei colori autunnali dei nostri boschi.

                                                                                         

 

Per la Commissione

Gino Zambanini, Rosa Barater Trotter, Francesco Fracchettiu, Paolo Cainelli

 

 

© SAT - Sezione di Trento - pw 12/2017